Posts Tagged ‘Sacconi’

Giustizia-cabaret: a breve, un ddl breve per *risolvere* a parole tutti i problemi d’Italia

23 gennaio 2010

Maroni: “Un’indecenza le interminabili traversate via mare dei clandestini”.
Allo studio un ddl sul “migrante breve”: o sbarca in Italia entro 3 giorni o verrà affondato.

Gelmini: “Un’indecenza i tanti borsisti universitari che da anni attendono un posto da ricercatore”
Allo studio un ddl sul “cervello breve”: se il precariato dura più di 4 anni, il cervello del borsista sarà espiantato e spedito all’estero.

Fazio: “Un’indecenza i lunghissimi tempi d’attesa per accedere al servizio sanitario”.
Allo studio un ddl sulla “salute breve”: se la visita medica ha oltre 1 mese d’attesa il paziente sarà estinto.

Matteoli: “Un’indecenza i tempi di percorrenza della Salerno-Reggio Calabria a causa dei cantieri”
Allo studio un ddl sul “viaggio breve”: gli automobilisti che non arriveranno a destinazione entro 3 ore verranno rottamati.

Sacconi: “Un’indecenza la crescente disoccupazione che da anni colpisce i giovani”
Allo studio un ddl sul “giovane breve”: dopo 2 anni di disoccupazione il giovane sarà considerato adulto.

Ingroia: ”Il *processo breve* si fonda su una truffa linguistica

Craxi chiese al popolo: “Italiani, lasciatemi rubare mentre governo!”. E venne condannato.
Berlusconi chiese allo stesso popolo: “Italiani, lasciatemi governare mentre rubo!”. E divenne imperatore.

Farmindustria si congratula col suo presidente: la moglie di Sacconi

5 gennaio 2010

Influenza A: di 24 milioni di vaccini, ne sono stati utilizzati meno di un milione. La Novartis incassa 184 milioni di euro.

Ora il Governo dell’amore potrà giocare all’arco di Cupido con 23 milioni di freccette

Non solo milioni di vaccini inutili: per l’influenza A pure una “truffai da te”

4 gennaio 2010

Test “fai da te” influenza A. Class action del Codacons: “Il test è un vero imbroglio”

Assurdo. Il test funziona perfettamente diagnosticando il vero imbroglio dell’influenza A.

Replica la “Voden Medical Instrument SpA”, ideatrice e distributrice del kit, venduto in milioni di pezzi

Il test funziona perfettamente: bastava venderlo intero.

Il test funziona perfettamente, è il virus che è stato così debole da non riuscire a far girare il motore a scoppio del kit.

Le perplessità dei consumatori che hanno somatizzato la pandemia

Avevo dubitato del kit fin dal momento del lancio. Mi aveva insospettito il fatto che fosse un disco metallico, con su disegnate da un lato una croce e dall’altra una testa.

Qualche perplessità l’avevo avuta quando a mio nonno è uscito come risultato “Sei incinta”.
A me invece è uscito: “Sette punti in più”.
Berlusconi: test perfettamente funzionante.

Sbertolando trallallà.

11 dicembre 2009

Bertolaso: “L’abusivismo è il virus che ha interessato il nostro Paese”.

Servono contromisure drastiche. Già attivato Topo Gigio.

Ligresti starnutisce: dal naso gli scende una colata di cemento

Il vice-ministro Fazio: “Per evitare il diffondersi della cementificazione, allo studio cazzuole col preservativo”.

*

Legambiente: “in Umbria e Valle D’Aosta il 100% dei comuni è a rischio”.

Bertolaso: “Per i comuni a rischio, predisposto un piano di vaccinazione”

Pronta la replica di Sacconi: “Niente panico: efficace il piano del Governo per il condono edilizio dell’influenza A”

FarSacconi e abortodossia II

2 dicembre 2009

L’Aifa ribadisce la coerenza con la 194 della delibera sulla RU486  e definisce pretestuose le richieste avanzate da Sacconi. Ma Sacconi lamenta ancora una grave mancanza di chiarezza: “Non è chiaro se, come previsto dalla delibera, per la RU486 sia necessario il ricovero o se invece per la RU486 sia necessario il ricovero”.

farSacconi: chi ha a cuore la salute delle donne?

28 novembre 2009

RU 486. Nella nota inviata all’Aifa, la posizione del ministero del Welfare:

“Né si scordino che la Divina Maestà nel giorno dello Iudicio Universale istanzierà durissimo castigo  per le madri che, in aborto gravidantia, fecero più conto delle loro sfrenate voglie e dei loro disonesti falli che di dare vita ai propri fanciulli, i quali morendo abortivi e non potendo essere lavati nelle vivifiche acque battesimali, restano privi della vision di Dio. Siffatta malvagità è tanta e tale che né le tigri né qualunque altr’ animale più crudo potiano mai superare in empitudine codeste infami megere. Quale sia lo stato anco dell’anime di quei medici che a ciò fare le consigliano e aiutano, sallo Dio benedetto, che dal cielo gli fulmini o che aprendosi la terra inghiotta mostri sì orrendi”