Posts Tagged ‘cronaca’

Meno Italiani, meno crimini

29 gennaio 2010

Nella classifica mondiale delle grandi mafie, quelle italiane sono al primo posto.

a) Berlusconi: “Sostengo da sempre il made in Italy”.

b) Berlusconi non commenta, fedele ai principi dell’omertà…

… e la mafia pone il segreto di stato su Berlusconi!!

Annunci

Gli insospettabili legami tra i clandestini e i destini dei clan mafiosi

28 gennaio 2010

Berlusconi: “Meno clandestini, meno crimini”

Calderoli: “Strano: la criminalità dilaga ed è una vita che meno clandestini”
Maroni: “Per sconfiggere la mafia non serve bloccare i flussi di capitali sporchi, ma i flussi di sporchi negri”
Cosa Nostra invoca lo *Scuro Fiscale*, con cui i migranti africani pagano il 5% dei loro averi e diventano schiavi italiani.

L’Italia esporta il format Abruzzo: l’emergenza terremoto si combatte bombardando i media

27 gennaio 2010

Emergenza umanitaria ad Haiti: la Difesa Servizi S.p.A invia la portaerei Cavour
La portaerei Cavour procede così velocemente verso Haiti che arriverà in tempo per farsi pubblicità.
Ma prima farà tappa anche in Brasile per il carnevale, da dove partirà la sfilata.
Il governo velocizzerà la traversata mediante il ddl “navigazione breve”.

Difesa Servizi S.p.A. è una holding che potrà spendere ogni anno tra i 3 e i 5 miliardi di euro senza rispondere al Parlamento o ad organismi neutrali.
La portaerei era indispensabile in appoggio ai miliardi pronti a prendere il volo.

Legalità deperibile: cassonetto differenziato per processi e ideali di giustizia scaduti

21 gennaio 2010

Alla Camera il ddl sul processo breve approvato al Senato.
La trasformazione dello stato di diritto in stato dei dritti è un processo breve.

Nonostante il via libera il Cavaliere non è ancora contento.
Berlusconi: “Auto-assolvermi per decreto legge è solo l’inizio: col decreto legge sull’uomo breve taglierò le gambe a chiunque superi il metro e sessanta.”

D’Alema Boccia Vendola

19 gennaio 2010

Vendola: “Non c’è nulla in questi cinque anni di cui debba vergognarmi”
Quindi è inevitabile emarginarlo: nessuna sintonia con la linea politica del PD

Vendola. “Mi spiace per tutti i miei nemici, ma non intendo sparire”
D’Alema ha espresso sincera solidarietà a Vendola, durante una colazione di lavoro con David Copperfield

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=88119&sez=HOME_INITALIA

Calogero Mannino baluardo con Falcone nella lotta alla mafia

18 gennaio 2010

Mannino: “Falcone temeva alleanze mafia-servizi segreti stranieri”
Ma per fortuna, Mannino è qui a rivelarcelo, vent’anni dopo.

Mannino: “Parlai allora con il presidente della Repubblica Francesco Cossiga, con il presidente del Consiglio Giulio Andreotti”
Viscida spia! Uno iscritto a Gladio, l’altro prescritto per mafia… Com’è finito Falcone?

Mannino sull’imminente dossier ‘Di Pietro-servizi segreti’: “Di Pietro mette le mani avanti: un’operazione di outing”
Il cerchio si chiude: chiarito il senso dell’esercizio di memoria di Mannino. Basterà per sdebitarsi?

http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_17/mannino-falcone-servizi_f650b598-0359-11df-a5a7-00144f02aabe.shtml
http://www.antimafiaduemila.com/content/view/24050/78/

La porcata della suina: indagati miliardi di pazienti

17 gennaio 2010

Wolfang Wodarg, presidente della commissione Sanità del Consiglio d’Europa: “l’influenza A è una bufala orchestrata dalle case farmaceutiche, tramite l’OMS, per fare miliardi coi loro farmaci brevettati e coi loro vaccini”

Stizzite le repliche dei diretti interessati circa la mancata pandemia.

OMS: “Nessuno poteva prevedere che gli esseri umani fossero dotati di un sistema immunitario”

Big Pharma: “Criminale il comportamento dei pazienti che, con grave danno per il libero mercato, hanno boicottato il virus”

OMS: “Volgari insinuazioni: non ci prestiamo al gioco delle fazioni politiche. Abbiamo agito senza secondi fini, nell’interesse di tutti.. i gruppi farmaceutici”

Big Pharma: “E’ il virus che non ha rispettato gli accordi. Per la pandemia dell’anno prossimo metteremo a punto un brevetto di virus più letale”

(vedi anche i post precedenti alla voce tag: influenza A)

Mafia: Calogero Mannino assolto dopo un’odissea giudiziaria di 17 anni

14 gennaio 2010

Mannino: “Hanno portato via un pezzo della mia vita”.
Crudele cancellare proprio gli anni più felici, trascorsi in sodalizio con la mafia.

Il percorso processuale: assoluzione in primo grado nel 2001, ma condanna a 5 anni e 4 mesi, in appello, nel 2004. Nel 2005 la Suprema Corte annulla la sentenza per “difetto di motivazione” e rimanda il procedimento ad un’altra sezione della Corte d’Appello, la quale, il 22 Ottobre del 2008, assolve Mannino. La procura di Palermo fa ricorso, ma la VI Sezione Penale della Cassazione lo dichiara inammissibile in data odierna.
Cosa si intende per “difetto di motivazione”? Che nello specifico il reato si configura *non* qualora esistano estesi rapporti con la mafia, ma quando “da questi rapporti si determino effettivi rafforzamenti o consolidamenti di Cosa Nostra“.

Interessante.
Come dire: sì, Mannino è stato testimone alle nozze del figlio del boss Gerlando Caruana di Siciliana. Ma al massimo ha rafforzato e consolidato soltanto il sacramento del matrimonio.

Fioccano le commosse felicitazioni: Berlusconi, poi Schifani, Casini e Totò Cuffaro in lacrime telefonano all’ex-ministro DC, oggi deputato UDC.
Se è stato assolto lui, c’è speranza per tutti.
Andreotti: “A questo punto, doverosa  la beatificazione di Salvo Lima”.

In effetti, pensare che Calogero Mannino fosse il “Salvo Lima di Agrigento” è talmente assurdo che mi chiedo cosa si fossero fumati decine di pentiti, tra cui Tullio Cannella, Gioacchino Pennino, Daniele Sciabica, Leonardo Messina, Angelo Siino, Salvatore Cancemi, Calogero Ganci, Giovanni Brusca, Antonino Giuffré, Francesco Di Carlo, Gaspare Mutolo, Giovanni Drago, Giuseppe Croce Benvenuto, Giovanni Calafato…

E, d’altro canto, Mannino è così alieno da qualsiasi connivenza mafiosa che è un deputato UDC.

L’Italia è ormai uno Stato di calamità naturale

13 gennaio 2010

Ciancimino jr: “Nel covo di Riina carte da far crollare l’Italia”
Secca smentita da parte delle macerie dello Stato Italiano.

Ciancimino jr: “Tra Dell’Utri e Provenzano c’erano rapporti molto stretti.”
Dell’Utri: “Ciancimino è un pazzo ed un mitomane: Provenzano non esiste e forse neanche io”.

Lazio: il comune di Fondi candidato a capoluogo di regione.

12 gennaio 2010

Nel comitato elettorale della Polverini c’è Claudio Fazzone, il ras di Fondi che è riuscito a non far sciogliere il comune.

Dopo il *Succhia-succhia-che-mai-si-consuma*, ecco il *Mago Fazzone* e il comune che *Fondi-ma-non-si-scioglie*.
Miracolooo! Nulla si scioglie eppure i liquidi scorrono a fiumi, gonfiando le tasche dei clan…

Fazzone porta in dote 50mila voti ed è talmente potente che non lo ferma nessuno.

Bersani: “Con Fondi anche noi!”. Superfluo: siete già fin troppo confusi.

(dalla relazione scritta a suo tempo dal ministro dell’Interno Roberto Maroni: “Nel comune di Fondi l’ingerenza della criminalità organizzata è pesantissima, tale da condizionare tutte le decisioni dell’amministrazione. A Fondi comandano le famiglie Tripodo-Trani: la ‘ndrangheta, ma anche i clan della camorra, casalesi, in primo luogo.”)