No-B-Day: Facebook è il nuovo oppio dei popoli?

No B-day. Colpo di mano delle forze dell’ordine: Berlusconi formatta la piazza.

Partecipazione al No-B-day così alta che oggi in rete neanche una battuta.

No B-day. Improvvisamente la mobilitazione s’interrompe: è saltata la connessione.

No B-day: i mouse marcettano su Roma cantando: “Topolin, Topolin, viva Topolin”

No B-day: i manifestanti sfondano il cordone delle forze dell’ordine: “Ci abbiamo fatto sopra *doppio click* e si è aperto!!”

No-B-day: duro attacco contro il sistema. Operativo.

No-B-day. L’adesione alla manifestazione è stata così grande che ha riempito tutto il disco rigido.

No-B-day. Manifestazione culminata nel tentativo di cliccare sopra Palazzo Grazioli e trascinarlo nel cestino.

No-B-day. E’ colpo di stato: da domani nulla sarà come prima. Indette nuove elezioni su Facebook.

No-B-day. Presa di coscienza della rete, alla ricerca di una realtà virtuale migliore.

No-B-day si conclude anticipatamente: i manifestanti in crisi da astinenza non vedevano l’ora di parlarsi su Facebook.

No-B-day. I telegiornali dedicano ampio spazio a tutto il resto.

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: